Il Gran Dorsale

I dorsali

I dorsali

Il gran dorsale (16) è il muscolo che unisce le braccia al tronco, collegando l’omero alle vertebre sacrali.
E’ il muscolo che da la forma a “V” alla schiena e consente alle braccia di tirare verso l’alto il corpo.
Insieme ai bicipiti (che infatti vengono sempre sollecitati dagli esercizi che lo impegnano) è quindi il muscolo tipico del free climber.
Viene impegnato dalle flessioni alla sbarra, dal sollevamento di pesi sino a livello delle spalle (sino a che cioè si “tira” verso di se) e nel canottaggio nella voga all’indietro (nel rafting è comunque importante, anche se non contribuisce attivamente alla voga serve a supporto del bicipite per trattenere a mo di scalmo la pagaia e in tutte le azioni di aggancio).
Nell’allenamento del gran dorsale occorrerà concentrazione per cercare di isolare il muscolo dal bicipite, evitando che questo in effetti si carichi della maggior parte dell’esercizio.
La maggior parte degli esercizi che riguardano il dorsale si possono eseguire o sollevandosi alla sbarra (impugnando questa in più modi si farà lavorare in modo diverso) o tirando a se i pesi, con movimenti simili alla voga.
Il canottaggio resta infatti lo sport che più tipicamente impegna questo muscolo.
Le macchine come il Lat Machine, in pratica, permettono di eseguire le stesse flessioni alla sbarra anche a persone che non siano in grado di sollevare il peso del proprio corpo, ovvero calibrare di volta in volta il carico in modo da ottimizzare il lavoro.
Altre macchine sono il Pulley o simili che, di fatto, replicano il movimento della voga, variando tra loro solo per quanto concerne l’appoggio del tronco e il tipo di impugnatura dell’attrezzo.
Il peso estetico di questo muscolo è evidente, conferendo di fatto la forma all’intero tronco è un po’ la “firma” dell’atleta rispetto al sedentario.

Leave a Reply

Libro Consigliato

libro body building

Ebook "Tutto quello che devi sapere sull'alimentazione (per il tuo allenamento)"